Lo studio più completo sui dinosauri dal becco d’anatra trovati in Europa

Un articolo pubblicato sulla rivista “PLOS ONE” offre un’ontogenesi e la tassonomia dei resti di adrosauridi scoperti nel sito di Basturs Poble, in Spagna. Un team di ricercatori guidati da Víctor Fondevilla dell’Istituto Catalano di Paleontologia Miquel Crusafont (ICP) e dell’Università Autonoma di Barcellona (UAB) ha esaminato 270 fossili che potrebbero appartenere tutti alla stessa specie, il pararabdodonte (Pararhabdodon isonensis), e vissero circa 70 milioni di anni fa. La presenza di esemplari di età molto diverse ha offerto molte informazioni sul ciclo vitale di questo dinosauro dal becco d’anatra. Il team include anche Fabio Marco Dalla Vecchia, affiliato al Museo Friulano di Storia Naturale di Udine.

I fossili del sito di Basturs Poble sono stati scoperti per la prima volta nel 2001 e indagini successive hanno rivelato un’abbondante presenza di fossili con un grosso problema: si tratta di resti disarticolati, per il 95% ossa e denti isolati appartenenti a dinosauri. Dei circa mille fossili trovati, molti sono stati attribuiti ad adrosauridi, i cosiddetti dinosauri dal becco d’anatra, degli altri alcuni sono stati attribuiti ad altre specie, non solo di dinosauri, ma alcuni non hanno ancora avuto un’attribuzione certa perché troppo limitati.

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Precedente Festa di compleanno per il Museo Paleontologico Successivo Dinosauri: tre nuovi esemplari di sauropode